Il diario di Anna Frank

1989-1991 regia di G.De Bosio Testo molto difficile perché al suo interno non ha la tragedia che si immagina, ma una leggerezza dettata dalla speranza. Questo può essere un trabocchetto e far scivolare nella commedia.  Gianfranco De Bosio, il regista, aveva paura che io virassi verso il comico. Ma chi conosce i tempi comici può essere eccellente nel drammatico, con facilità. Il drammatico (il finale in quel caso) a parer mio va recitato "a caldo",  anche se - dopo la fine dello spettacolo - il personaggio ti rimane attaccato addosso con la sua tristezza , per alcune ore.
< torna all'archivio

Spettacoli correlati