Sentimental

1987-1989 di P. Favari – regia di U. Gregoretti – Lune s.r.l. Il talento è qualcosa che cresce al di là della nostra volontà. Quando è ben coltivato è come se agisse da solo dentro di noi. Al secondo atto avevo un monologo da interpretare "a braccio”. Una scaletta su cui inventare e divertire il pubblico. Una citazione dei comici di Avanspettacolo. Il regista mi lasciò libero . Ricordo che alla prima, all’apertura del sipario, mi dissi terrorizzato “e adesso che cosa gli dico a questi”. Allora mi sintonizzai come una radio e cominciai a parlare...non so dire cosa dissi, ma i tempi erano perfetti e andai avanti più del previsto in un tripudio di applausi. Ero in trance. Ottima compagnia, ottimo successo di pubblico e critiche.
< torna all'archivio

Spettacoli correlati